Classificazione Internazionale delle Cure Primarie

La Classificazione Internazionale delle Cure Primarie (ICPC) quando venne pubblicata da WONCA nel 1987 portò una nuova visione nel mondo delle classificazioni.

Per la prima volta i professionisti delle Cure Primarie furono in grado di identificare, attraverso una sola classificazione, tre importanti elementi dell’incontro sanitario; i motivi dell’’incontro” (MDI), le diagnosi o i problemi, le procedure di cura.

Il collegamento dei vari elementi ha permesso una categorizzazione completa dell’incontro (dall’inizio alla fine).

La nuova classificazione si discosta dalla tradizionale Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD), dove gli assi dei vari capitoli, orientati in varie direzioni, comprendevano i più vari argomenti, dall’apparato anatomico colpito, all’etiologia, ad altri concetti.

Questa serie di assi può creare una certa confusione, in quanto le entità diagnostiche vengono classificate con la stessa logica in più di un capitolo, (per esempio, l’influenza viene considerata sia nel capitolo delle infezioni che in quello dell’apparato respiratorio che in entrambi).

Le componenti mediche che fanno parte di ogni capitolo permettono una specificità considerevole per tutti i tre elementi dell’incontro, anche perché la loro struttura simmetrica e la numerazione uniforme attraverso i vari capitoli facilita l’utilizzo anche nei sistemi di registrazione manuale.

La struttura razionale e totalitaria dell’ ICPC costituisce un importante motivo di considerazione della classificazione come modello per le future classificazioni internazionali.

A partire dalla sua pubblicazione, l’ICPC ha gradualmente raggiunto un crescente riconoscimento mondiale come classificazione adeguata sia per la medicina generale e di famiglia che per le Cure Primarie in genere, ed è stata estensivamente utilizzata in varie parti del mondo, soprattutto in Europa e in Australia.

Più recentemente la Commissione della Classificazione WONCA ha preso parte allo sviluppo internazionale di ulteriori iniziative legate alla classificazione, tra le quali la misurazione dello status funzionale, gli indicatori di gravità di malattia, e un glossario internazionale per la medicina generale e di famiglia.

Pubblicato in In primo piano
In primo piano
News

Il sito icpc-italia.org utilizza i cookie per semplificare la navigazione ai propri utenti o per condividere i contenuti sui principali social network. E' possibile bloccare i cookie non indispensabili o sconosciuti.
Cliccando sul pulsante "Accetto", chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all'uso dei cookie. Altre informazioni

Il sito icpc-italia.org utilizza i cookie per semplificare la navigazione ai propri utenti o per condividere i contenuti sui principali social network. E' possibile bloccare i cookie non indispensabili o sconosciuti.
Cliccando sul pulsante "Accetto", chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi